Diario canario / 3

caldera-de-taburiente
La Caldera de Taburiente vista da Roque de Los Muchachos.

Non è buio, il cielo

Alla fine un minimo dell’isola di la Palma l’ho vista, anche se principalmente durante gli spostamenti verso i luoghi dove avremmo passato la notte. Sì, troppo poco, ma tanto è bastato per capire come mai sia chiamata Isla bonita: è sufficiente metter piede fuori dai resort lungo la costa per ritrovarsi nel paradiso dell’escursionista, dell’astrofilo e del geologo. Continua a leggere